Vivere sano: una nostra cliente soddisfatta, Marina G.

“Vivere sano ed integrare bene”

Intro

In questo articolo voglio parlarti di una persona che ho conosciuto non tanto tempo fa ed anche lei ha sentito più volte sulla pelle l’importanza del vivere sano ed integrare bene!

Parlando del più e del meno ho chiesto se potessi pubblicare la nostra chiacchierata sul nostro blog.

#abcbenessere nasce con lo scopo di divulgare storie, emozioni, energia positiva, oltre a passare informazioni e testimonianze che confermano che le cose nella vita possono migliorare se lo vogliamo.

Senza perdere troppo tempo in prefazioni simili andiamo direttamente al punto e raccontiamo al lettore come sei riuscita da vivere le giornate in un modo equilibrato e sano.

Joliment: Marina (nome vero)

Joliment: Ciao Marina, raccontaci.

Sei italianissima, ma hai vissuto all’estero per oltre 20 anni? In Egitto, giusto?

Marina: “Ciao! Esatto, Egitto. Volevo evadere!”

Joliment: Come mai proprio l’Egitto?

Vero che è uno dei paesi più popolati dell’Africa e del Medio Oriente, nonché al quattordicesimo posto dei più popolato paesi al mondo.

Inoltre ha una delle più lunghe storie di ogni Stato moderno se non erro ed è stato una meta per gli italiani da sempre. Ma cosa ti ha convinta a trasferiti in quel luogo, per certi versi affascinante, ma con parecchie diversità ed abitudini rispetto all’Italia?

Un conto è andare in vacanza, un altro discorso è mollare e trasferirti completamente lì.

Marina: Principalmente il lavoro mi ha dato il colpo finale. Ero stanca di fare la solita vita monotona. Mi svegliavo alle 6.30 del mattino, pausa pranzo, mangiare persino in fretta per poi tornare a lavoro.

Tutto noiosamente robotizzato per anni…e anni…e anni. No, non ne potevo più. Mi sentivo sprecata. Per me non era un “vivere sano”. Anzi. Sognavo altro.

Ho fatto un viaggio verso Sharm e qualcosa ha fatto “click”. La gente, la gentilezza, l’energia. Insomma, per dirla in una parola: “casa”.

In qualche modo mi sentivo come fossi in un luogo che mi apparteneva. Cosi ho deciso di tornare li… per poi rimanerci.

Ho acquistato un negozietto in un hotel e mi sono trasferita nel giro di due mesi”

Joliment: Certo, capisco perfettamente.

Quel famoso “Carpe Diem”. Posso immaginare che un clima  caldo e secco durante gran parte dell’anno incide nella scelta. Poi sei tornata in Italia, come mai?

Marina: Si, sicuramente il clima era piacevole maggior parte dell’anno. Purtroppo amavo anche il cibo e le mangiate abbondanti e quasi da subito iniziò ad accumulare chili di troppo.

Dopo 20 anni ero ingrassata di 30kg.

Si mangia molto diversamente e senza veramente accorgermi ho preso chili dopo chili ed incominciavo ad avere problemi di salute, dovuto proprio al fisico.

Allo stesso tempo invece di invertire la rotta entravo in una sorte di depressione. La volontà di amare me stessa era sempre di meno… e mangiavo sempre di più.

Pensavo ogni giorno che domani avrei iniziato la dieta ma domani è durato quasi 20 anni…Sembravo 10 anni più vecchia della mia età…

Joliment: la motivazione principale di lasciare quel paese era il cibo?

Marina: “si e no. In un certo senso il cibo è stato la svolta e paradossalmente anche la mia salvezza.

Fui chiamata in fretta e furia in Italia e dovevo decidere entro 7 giorni.

Decisi e andai a lavorare come chef in un ristorante per vegani, vegetariani e crudisti.

Li iniziò la mia vera VITA

Iniziai a cucinare dopo un breve corso privato ma intenso, di un settimana, da uno chef stellato ed iniziai a mangiare la meraviglia di sapori di ciò che cucinavo. Un approccio nuovo che mi insegnò che potevo vivere sano anche attraverso il cibo, mangiando pure bene e saporito.

Ed era proprio lì conobbi me stessa. Amore a prima vista.

Joliment: A sto punto sono più che curioso …

e vorrei sapere di che locale si tratta? Anche le belle cose vanno dette.

Marina: “Assolutamente! Tra l’altro la proprietaria, Rosita, anche lei viveva in Egitto al suo tempo.

Siamo amici ormai da qualche decennio e promuovo ben volentieri il suo locale. Non soltanto per l’amicizia che c’è tra di noi, ma perché il locale merita davvero. Sono attenti ai dettagli, si mangia molto bene ed è un locale molto curato.

Joliment: Con noi sfondi una porta aperta.

Meritocrazia ed etica in primis…Ma… il nome!?

Marina: (ride) “Si giusto. Il nome è, il “NATURALMENTE VIVO” Di Camposampiero, in provincia di Padova. Lo raccomando veramente a tutti crudisti, vegani e vegetariani”.

Vuoi mangiare in modo salutare? NATURALMENTE VIVO Clicca qui

Joliment: Io non sono un vegetariano, sono sincero, ma lo mangio ben volentieri a volte.

Amo scoprire sapori nuovi. Anzi, in realtà sto molto attento a ciò che mangio e cerco di evitare il più possibile il cibo processato.

Per altro, sul nostro blog sono presenti alcuni articoli che parlano proprio del mondo vegano e vegetariano, il mangiare sano e il rischio dell’obesità.

Comunque, detto questo, tutti in auto verso Rosita allora…

Marina: “si, mi raccomando rimarrai soddisfatto”

Joliment: sai Marina, la tua testimonianza potrebbe essere veramente uno spunto per tante persone.

Quindi per forza di cose, essendo in un ambiente totalmente “naturale”, anche la tua vita cambiava drasticamente in meglio?

Marina: “Iniziavo a dimagrire senza alcuno sforzo, mi sentivo forte, la mia testa diventava ogni giorno sempre più lucida, iniziai con l’andare a farmi una pedicure, poi manicure, parrucchiere, pulizia al viso.

Poi le passeggiate mattutine.

Di notte riposavo benissimo, al mattino mi svegliavo serena e piena di energia.

Cominciai con brevi camminate che diventarono sempre più lunghe, aggiungevo ad ogni camminata 10 minuti, giorno dopo giorno. Sempre più lunghe, facevo sempre meno fatica.

Semplicemente fantastico.

Dopo neanche un mese mi alzavo alle 6, bevevo un the con zenzero, limone, menta e miele, mangiavo tre noci, una mezza mela e mi portavo in tasca un pezzettino di cioccolato fondente che mangiavo durante la camminata…

Joliment: Dobbiamo dare retta a quel famoso detto: “siamo ciò che mangiamo”.

Marina: “Assolutamente, sono veramente la prima a ripeterlo. Le mie camminate in mezzo alla natura duravano due ore e passavano talmente in fretta che a volte mi scordano che dovevo rientrare.

Raccoglievo sassi colorati, foglie ed ortiche che poi cucinavo in ristorante facendo gnocchetti o risotti.

I clienti adoravano quei sapori freschi.

Mi sentivo come Alice nel mondo delle meraviglie.”

Joliment: Presumo che nel frattempo iniziavi a pesare qualche chilo in meno?

Marina: “Qualche chilo in meno?! Dopo sei mesi mi ritrovai con 30 kg in meno ed il mio corpo era tonico, il mio viso senza una ruga. Non racconto scemenze, ero letteralmente diventata un’altra persona.

Feci le analisi ed andai da un ginecologo, mammografia ecc…Stavo prendendo nuovamente cura di me stessa, iniziavo nuovamente ad amarmi e ti garantisco che non c’è cosa più bella al mondo.

Il ginecologo rimase stupito GIURO!! Mi disse che ero una donna molto giovane nonostante la menopausa. Stentava a credere che io ne fossi entrata da ben 5 anni.”

Joliment: Certamente, aldilà che è parecchio lusingante, complimenti per il traguardo!

Marina: “Grazie. Il medico mi disse”signora, lei è una rarità “

  • Analisi del sangue perfette
  • Il cuore di una ragazzina di 17 anni.
  • Pochi battiti
  • Pressione sanguigna che portavo alta da anni, era perfetta.

Smisi persino di prendere il farmaco perché mi abbassava troppo la pressione.

Ti racconto un fatto carino: Un giorno entrò al ristorante il signore, un medico di Carrara. Era venuto in visita alla farmacia a fianco al ristorante dove lavoravo.

Ammetto, un uomo di grande fascino, faceva il dietologo…”

Joliment: “Un uomo di grande fascino

beh si, capisco… anche l’occhio vuole la sua parte dici? Lol! Giusto. Poi?

Marina: (ride) Beh certo. Comunque, lui iniziò ad interessarsi a me. Io, un po’ lusingata, un po’ sorpresa, non capivo di che genere fosse il suo interesse e credevo fosse per la mia cucina… ed invece…

Joliment: Ti aveva visto nel negozio a Sharm anni fa?! Hehehe!

Marina: ( ride di gusto) No, dai…certo, non volevo credere che un uomo così bello, colto, affascinante, un uomo che faceva congressi in tutta Italia, fosse interessato ad una come me.

In realtà, io stessa, ancora non mi rendevo conto di chi in realtà fossi diventata.

Il mio cervello aveva ancora registrata la Marina di 6 mesi prima…

Ed era proprio lui che mi fece capire tutto… Ma non finisce qui. Pensavamo persino di sposarci 3 mesi dopo il nostro incontro, poi va beh…niente, cose che capitano.

Joliment: si, certo…la vita va avanti…

Marina: “Ma la cosa più importante infine, è che lui durante quei 3 mesi, considerando il lavoro che faceva, mi fece conoscere l’omega 6, i disintossicanti, gli alcalinizzanti ecc…

Ora, credici o no. La mia “età biologica” era di 37 anni… Cosi, iniziai a vedermi allo specchio, ero l’immagine della salute!!

Poi incontrai l’amore mai dimenticato di 27 anni prima…il mio compagno attuale…Con lui fu un calvario. Ma sai, quando l’amore e il cuore parla, i problemi li superi insieme.

Ora ne siamo usciti. Ci siamo innamorati persino del ballo. Il ballo ci ha aiutati tantissimo, dimagrii ancora.

Dimagrii persino troppo …ma questa volta per dolori dell’anima.”

Joliment: Quindi hai vissuto le due estremità insomma?

Marina: Sono successe delle cose cui non entro in dettaglio, ma energeticamente abbiamo vissuto momenti terribili ed eravamo entrati in uno stato mentale di angoscia, malessere e problemi di ogni tipo.

Tutt’altro che vivere psicologicamente sano in quel periodo. Tanto da dover ricorrere ad un vero e proprio specialista per darci una mano. Uno che gli riconobbe “il male profondo”.Ora il mio compagno sta benissimo, ma io risento molto di ciò che ho visto sentito e subito.

So che passerà ma la situazione attuale che c’è in Italia non mi aiuta…

Non possiamo ballare ed il lavoro è diventato precario. Nonostante, quello che ho imparato è che la mente e il corpo viaggiano veramente a pari passo. Mente sana, corpo sano.

Certo, senza alcun dubbio…tutto dipende da ciò che mangiamo…TUTTO!!”

Joliment: Ho ascoltato con piacere la tua storia Marina.

Interessante e coinvolgente allo stesso tempo, ma soprattutto mi fa piacere che state bene ora.

La nutrizione è fondamentale e può regalare malattie o benessere.

La scelta è soprattutto nella nostra testa. Sono pienamente d’accordo. Anzi, come bene sai, io personalmente integro da anni con Spirulina Bio Mix, per completare alcune mancanze che si creano inevitabilmente vivendo in una società come la nostra.

Marina: Difatti, come bene sai, ormai anch’io ho optato per Spirulina Bio Mix, proprio perché so che il mio sistema immunitario va rafforzato tutti giorni, soprattutto in momenti come questi dove il terrorismo psicologo è ormai un’appuntamento fisso.

Le persone non si rendono conto ma lo stress mentale incide enormemente sul nostro fisico. Anche in questo caso, ahimè…ne so qualcosa.

Ora, grazie a te so dell’esistenza di Spirulina Bio Mix. Ho fatto ricerche in rete ed effettivamente non ho trovato nulla di simile. Anzi, non sapevo neanche che ci fossero diversi tipi di Spirulina.

Io ero rimasta soltanto a Spirulina Platensis. Presto proverò anche Spirulina “controllo peso”. Ho letto qualcosa al riguardo e sono piuttosto interessata.”

vivere sano

Joliment: A proposito, con Spirulina Bio Mix come ti trovi?

Marina: “Con Spirulina BIO MIX mi trovo benissimo. Mi da forza, mi fa dormire meglio e soprattutto lo prendo per evitare lo stress ossidativo, la causa maggiore di tante malattie, anche gravi. Pero, la sto per finire sinceramente. (ride)

Joliment: Ops, ci penserò io.

spirulina super food bio mix vivere sano

Ti verrò incontro. Ci tengo che continui a vivere in modo sano. Hehe. Comunque, grazie del tuo feedback. D’altronde, sappiamo i benefici che ci regala Spirulina Bio mix. Oltre al sottoscritto, lo usano i mei cari, figli inclusi, amici, collaboratori, insomma… per quanto mi riguarda è un prodotto da inserire nella dieta quotidiana.

Anche per me fu la scoperta del secolo. Se non la prendo mi sento come stessi facendo un torto al mio corpo. Ritengo che dobbiamo entrare in una mentalità di prevenzione. Purtroppo tanti aspettano, si ammalano, poi piangono,… ed inizia il calvario… con inevitabile spese di conseguenza.

Ma sono fiducioso. Credo che l’era del Covid-19 ha aperto gli occhi a tanti, consapevoli ormai che il sistema immunitario va rafforzato che ci permette di vivere in modo più sano.

Con la salute non si scherza.

Joliment: siamo arrivati al termine di questa piacevole chiacchierata.

C’e qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Marina: “Se volete viver sano, innanzitutto Amatevi, non spendete i guadagni in cose che non servono. Investi nella salute e lo dico col cuore.

Grazie!”

Joliment: Grazie a te Marina. Davvero! A presto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su email

You’ll also like

Consigli per gli acquisti